CASTELLO D’ARGILE. Il buon rapporto tra scuole e biblioteca

Da molti anni la Biblioteca “Orsi” ha un rapporto proficuo con tutte le scuole del Comune, dall’asilo nido alla scuola secondaria di 1 grado

Data:

07-06-2021

CASTELLO D’ARGILE. Il buon rapporto tra scuole e biblioteca

Anche in epoca di covid-19 il legame non è venuto meno e ha saputo integrare l’attività scolastica con le proposte di lettura e i piccoli laboratori promossi dalla biblioteca.


Sono state fatte sperimentazioni attraverso video racconti on-line a cura dei bibliotecari, ma anche incontri in DAD, invitati dalle insegnanti, per raccontare, presentare e condividere letture, temi e impressioni. E ora, con la bella stagione, anche incontri in diversi parchi e giardini del comune, con anche nuove scoperte da parte dei bambini e interessanti osservazioni naturali e storiche sui personaggi a cui questi parchi sono dedicati.


Dai confronti con i ragazzi sono nate così anche delle “nuvole” che hanno raccolto le parole chiave della lettura e della biblioteca come queste.


Ma proprio in questi giorni la biblioteca si è arricchita di uno strumento nuovo per raccontare una storia: il teatrino Kamishibai.

Di origine antichissima, è un efficace strumento di animazione e lettura proveniente dalla tradizione giapponese: un piccolo teatrino di legno, ospita le illustrazioni di una storia che viene raccontata dal “cantastorie”.

Partendo dai bambini della scuola dell’Infanzia “Bruno Marchesini”, il bibliotecario ha raggiunto la scuola carico di un tavolino portatile e con una grande valigia in cui si trovava il teatrino. un piccolo rito di inizio che invita con un applauso il teatrino ad aprirsi ed è cominciata la storia.

I bambini hanno molto apprezzato, sia il “rito” particolarmente suggestivo, sia le storie, i cui libri erano comunque presenti sul tavolino e disponibili al prestito.

Questo nuovo strumento ha quindi ricreato e rafforzato il legame che unisce le scuole alla biblioteca e reso forte il filo che unisce i bambini, gli insegnanti e i bibliotecari nello scambio e nel piacere di leggere e scoprire assieme nuove storie.

Anche nei parchi presto questo strumento prenderà vita.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

07-06-2021 13:06