Grazie, - disse il libro- tienimi con te: leggimi e fammi leggere. Sarò il tuo amico magico e ti accompagnerò tutta la vita

Rosa Testa della Biblioteca “A. Gramsci” di Baricella consiglia “La bambina che parlava ai libri” di Stefano Benni

La bambina che parlava ai libri, una bellissima favola scritta da Stefano Benni e illustrata da Gianluca Folì. E’ una storia adatta a tutti coloro che amano leggere, che amano i libri e che li ritengono una parte fondamentale della loro vita. Le illustrazioni sono bellissime, con colori vivi e molto intensi che trasformano in bellissime immagini le parole della storia.
In questo albo illustrato Benni ci parla dell’incontro con i libri da parte di Inge Feltrinelli. Inge è una bambina che ha il potere di sentire le voci dei libri rinchiusi nella biblioteca del nonno. Questi libri le chiedono di essere riportati alla luce, Inge supera le sue paure e entra nella stanza dov’è situato la biblioteca e viene scelta da un libro con la copertina verde, il libro che diventerà il suo libro magico e l’accompagnerà per tutta la sua vita

Intanto Inge cresce e continua a parlare con i libri ma non con tutti, solo con quelli che le interessano e con loro vive tantissime avventure tant’è che un giorno rientrando a casa, dopo aver letto un libro che parlava di balene, la mamma le dice che puzza di pesce.
Dopo qualche peripezia e tanti sogni rivelatori Inge decide di liberare i libri facendoli volare via dalla finestra. Inge diventa adulta ed è decisa a fare avverare il suo sogno e cioè portare i libri dappertutto e insegnare a quanti più bambini possibile ad ascoltare la voce dei libri, diventa così una grandissima editrice.

Mi è piaciuta molto l’idea del libro della vita. Il mio libro della vita è “Piccole donne” e mi piace regalare una copia quando incontro qualcuno con la mia stessa passione. Poi lo ricompro in attesa di incontrare un altro amante delle sorelle March a cui regalare il “mio” libro.

La bambina che parlava ai libri
Stefano Benni
Feltrinelli, 2019

Clicca qui per saperne di più e per verificare la disponibilità nelle biblioteche